Che fine ha fatto la comunicazione di Immuni?

Che fine ha fatto la comunicazione di Immuni?

Dalla metà di giugno l’applicazione Immuni è disponibile e attiva in tutte le regioni italiane ed è stata scaricata su oltre 3,5 milioni di smartphone. Un numero decisamente basso se si pensa che per monitorare e ridurre la diffusione di nuovi contagi, si è parlato di numeri ben più alti che equivalgono a circa il 60% della popolazione. Continua a leggere “Che fine ha fatto la comunicazione di Immuni?”

Ecco Immuni, la app è ora disponibile per iOS e Android

Ecco Immuni, la app è ora disponibile per iOS e Android

Ne abbiamo parlato tanto e finalmente, da lunedì 1° giugno, è possibile scaricare “Immuni“, l’app promossa dal Ministero della Salute e realizzata da Bending Spoons, per il tracciamento dei contatti come ulteriore strumento per monitorare la diffusione del coronavirus nel nostro paese e aumentare la sicurezza in questa fase di ripresa delle attività. Continua a leggere “Ecco Immuni, la app è ora disponibile per iOS e Android”

Digital 2020: l’evoluzione dei consumi digitali per la pandemia

Digital 2020: l’evoluzione dei consumi digitali per la pandemia

Non c’è bisogno di evidenziarlo ulteriormente ma negli ultimi tre mesi il mondo è cambiato radicalmente e la pandemia che stiamo vivendo ha influenzato quasi ogni aspetto della nostra vita. Questo è risultato chiaro anche nel digitale dove i nostri consumi sono cambiati e per certi versi aumentati soprattutto per gestire la nostra vita e il lavoro smart. Continua a leggere “Digital 2020: l’evoluzione dei consumi digitali per la pandemia”

I voti del MIT alle app di contact tracing sviluppate nel mondo

I voti del MIT alle app di contact tracing sviluppate nel mondo

In attesa di sapere quando la app Immuni sarà disponibile e utilizzabile in Italia per il tracciamento dei contatti e poter così controllare la diffusione del virus nel nostro paese, il Massachusetts Institute of Technology (Mit) ha dato una valutazione alle app utilizzate fino a questo momento nel mondo, assegnando un punteggio da zero a cinque stelle in base a criteri stabiliti come l’utilizzo e l’archiviazione dei dati, la trasparenza nelle policy e nel design e possibilità di scaricarla in maniera più o meno volontaria. Continua a leggere “I voti del MIT alle app di contact tracing sviluppate nel mondo”

Fase2: ripartiamo dalla mobilità tra flussi di traffico e mappe

Fase2: ripartiamo dalla mobilità tra flussi di traffico e mappe

L’abbiamo tanto attesa e finalmente è arrivata, si parlo proprio di lei la fase due. Da alcuni giorni è iniziata questa nuova fase dell’emergenza sanitaria e grazie agli ultimi provvedimenti siamo tornati a spostarci e a muoverci nelle nostre regioni con un po’ più di libertà. La priorità resta quella di fermare la diffusione del virus ma il paese deve ripartire. Ed è proprio per questo che da lunedì 4 maggio molti di noi sono tornati al lavoro, nei propri uffici e anche alcuni negozi e locali hanno potuto riaprire con precise modalità per garantire la sicurezza di tutti. Una delle questioni più critiche di questa fase è sicuramente quella legata ai mezzi di trasporto pubblico. Continua a leggere “Fase2: ripartiamo dalla mobilità tra flussi di traffico e mappe”

Dalla spesa ai congiunti, i glitch comunicativi della fase 2

Dalla spesa ai congiunti, i glitch comunicativi della fase 2

Ci siamo, fra pochi giorni scatta la fase 2 e finalmente potremo iniziare a riacquistare alcune libertà che fino ad oggi ci sono state negate per rallentare il contagio. Da lunedì potremo muoverci per la nostra regione di residenza portando con noi l’autocertificazione, potremo tornare a fare attività fisica ma soprattutto potremo andare a fare visita ai congiunti. Continua a leggere “Dalla spesa ai congiunti, i glitch comunicativi della fase 2”

Soluzioni originali per comunicare il coronavirus

Soluzioni originali per comunicare il coronavirus

Un elemento che ha caratterizzato l’emergenza legata al coronavirus è stato, fin da subito, l’enorme quantità di informazioni a cui siamo stati sottoposti, portando al fenomeno chiamato infodemia che più volte abbiamo affrontato.
In questa fase, ad oltre 40 giorni di #iorestoacasa, continuano sui vari mezzi di comunicazione i numerosi messaggi istituzionali (o commerciali legati ai vari brand) che ci ricordano le regole da seguire in questo momento, ovvero di lavarci spesso le mani, di mantenere le distanze e di uscire solo in caso di necessità o per lavoro. Continua a leggere “Soluzioni originali per comunicare il coronavirus”

Tra Fake News e mappe: come Facebook sta combattendo il Coronavirus

Tra Fake News e mappe: come Facebook sta combattendo il Coronavirus

Da quando è iniziata l’emergenza sanitaria per il Coronavirus, Facebook ha ricoperto un ruolo fondamentale per mantenere vive le relazioni e per informarci, mantenendo però vive alcune criticità legate soprattutto alle fake news. Per questo motivo ha lavorato nella direzione di mettere in contatto le persone con informazioni accurate e verificate e per impedire che informazioni dannose e la disinformazione si diffondessero ulteriormente su questa piattaforma. La strada è ancora lunga, tanti i miglioramenti che si possono ancora fare, ma in questo periodo sono state attivate nuove funzioni proprio verso questa direzione. Continua a leggere “Tra Fake News e mappe: come Facebook sta combattendo il Coronavirus”

Coronavirus, le nuove abitudini online tra videochiamate e aperitivi virtuali

Coronavirus, le nuove abitudini online tra videochiamate e aperitivi virtuali

A più di un mese da quando è iniziata la quarantena, abbiamo ormai interiorizzato questa nuova routine casalinga e fatto dei social network un valido alleato per mantenere vive le relazioni e sconfiggere la solitudine.

Blogmeter ha attivato un Osservatorio continuo su “Italiani e Social Media in tempo di Coronavirus”, per comprendere l’evoluzione della vita (social e non) e dei consumi nel Paese. Continua a leggere “Coronavirus, le nuove abitudini online tra videochiamate e aperitivi virtuali”