Vaccino anti Covid19: cosa ne pensano gli italiani?

Vaccino anti Covid19: cosa ne pensano gli italiani?

Abitando quotidianamente i social network mi trovo di fronte tantissimi commenti sui vaccini anti covid-19. Ci sono quelli contrari al vaccino perché non ne conoscono la formulazione oppure perché è stato sviluppato troppo velocemente o che non sono convinti della sua efficacia. Dall’altra ci sono quelli pronti a vaccinarsi, che confidano nell’efficacia dei vaccini per tornare alla normalità e chi non si preoccupa dei possibili effetti collaterali. Continua a leggere “Vaccino anti Covid19: cosa ne pensano gli italiani?”

Governo poco social? Ripartiamo dagli account istituzionali

Governo poco social? Ripartiamo dagli account istituzionali

Da quando è uscito il nome di Mario Draghi come prossimo premier fino all’incarico e la formazione del nuovo Governo, tutte le testate giornalistiche hanno evidenziato come lui e altri 5 ministri siano senza social network. Un netto cambio di passo rispetto sia a Giuseppe Conte che ai Governi precedenti dove la comunicazione politica ma anche quella istituzionale è passata attraverso tweet, post e dirette su Facebook. Posizione che è stata rafforzata dall’invito ad una comunicazione più sobria a cui si è aggiunta la scelta di Paola Ansuini alla direzione della comunicazione di palazzo Chigi, in arrivo direttamente dalla Banca d’Italia e la volontà di comunicare solo quando c’è qualcosa da dire. Continua a leggere “Governo poco social? Ripartiamo dagli account istituzionali”

Lares, conoscere il rischio sismico attraverso la realtà virtuale con “Sisma VR Experience”

Lares, conoscere il rischio sismico attraverso la realtà virtuale con “Sisma VR Experience”

Conoscere i rischi del nostro territorio e i comportamenti di autoprotezione da adottare sono un tassello fondamentale della prevenzione. Sempre più spesso, questa attività viene portata avanti sfruttando le nuove tecnologie che abbiamo a disposizione come i social network, le applicazioni per smartphone ma anche la realtà virtuale. Proprio su questa tecnologia che permette di simulare situazioni reali è nato “Sisma VR”, il progetto di Lares Italia cofinanziato dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile per conoscere il rischio sismico. Con Andrea Santoro, Consigliere Nazionale di Lares Italia, ho approfondito come funziona e il percorso di sviluppo. Continua a leggere “Lares, conoscere il rischio sismico attraverso la realtà virtuale con “Sisma VR Experience””

Digital 2021, quali sono i social network preferiti dagli italiani?

Digital 2021, quali sono i social network preferiti dagli italiani?

Puntuali come ogni anno sono finalmente online i dati italiani dell’analisi Digital 2021 realizzata da We Are Social in collaborazione con Hootsuite. Sottolineo di nuovo il finalmente perché questi dati riguardano l’anno della pandemia e cristallizzano l’impatto che ha avuto il Covid19 e i vari lockdown sui nostri consumi online e i nuovi comportamenti digitali. Continua a leggere “Digital 2021, quali sono i social network preferiti dagli italiani?”

Dubbi e domande sul deposito nazionale dei rifiuti radioattivi: risponde l’esperto

Dubbi e domande sul deposito nazionale dei rifiuti radioattivi: risponde l’esperto

Lo scorso 5 gennaio Sogin, società pubblica incaricata del decommissioning degli impianti nucleari e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi, ha pubblicato l’elenco con le 67 aree d’Italia idonee ad ospitare il deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. Tante le proteste e i no che si sono sollevati lungo tutto lo stivale. Per capire meglio di cosa si tratta e quali sono i rischi e le opportunità di questo progetto, ho intervistato Massimo Della Schiava, geologo specializzato in attività di bonifica ed analisi di rischio ambientale e borsista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, con cui ho fatto anche un focus sulla situazione della Toscana. Continua a leggere “Dubbi e domande sul deposito nazionale dei rifiuti radioattivi: risponde l’esperto”

Droni, Telegram e “textiles”: innovazioni al servizio della protezione civile del Piemonte

Droni, Telegram e “textiles”: innovazioni al servizio della protezione civile del Piemonte

Lo scorso 27 gennaio si è svolta a Moncalieri (TO) una esercitazione per testare tecnologie innovative applicate alle operazioni di protezione civile in emergenza. Questa iniziativa è un tassello di FASTER (First responder Advanced technologies for Safe and efficienT Emergency Response) progetto del programma europeo Horizon 2020 che coinvolge partner istituzionali e enti di ricerca di Italia, Portogallo, Francia, Spagna, Grecia, Polonia e Finlandia per individuare e sviluppare soluzioni tecnologiche a supporto dei primi soccorritori che intervengono su uno scenario di emergenza. Con Riccardo Conte e Mariella Monticone del servizio di protezione civile della Regione Piemonte, partner per l’Italia di FASTER, ho approfondito le tecnologie testate e i risultati di questa esercitazione. Continua a leggere “Droni, Telegram e “textiles”: innovazioni al servizio della protezione civile del Piemonte”

L’11 febbraio torna la giornata dedicata al numero unico di emergenza

L’11 febbraio torna la giornata dedicata al numero unico di emergenza

Come ogni anno, l’11 febbraio è la giornata ufficiale dedicata al 112, il numero unico di emergenza, e a tutti coloro che fanno parte della catena dei servizi di emergenza. Questa giornata è stata istituita a partire dal 2009 con l’obiettivo di sensibilizzare, promuovere e far conoscere il numero unico 1-1-2 ai cittadini. Continua a leggere “L’11 febbraio torna la giornata dedicata al numero unico di emergenza”

L’analisi della comunicazione del sisma del 2016 nella tesi di Pietro Bontempi

L’analisi della comunicazione del sisma del 2016 nella tesi di Pietro Bontempi

La rubrica dedicata alle tesi sulla comunicazione vuole essere un trampolino di lancio per i laureati e un riconoscimento, sempre nel mio piccolo, al lavoro e ai mesi che ci hanno dedicato. Oggi tocca a Pietro Bontempi neolaureato magistrale in Comunicazione Pubblica e d’Impresa all’Università di Bologna con la Prof.ssa Leda Guidi con una tesi dal titolo “La Pubblica Amministrazione e il ruolo dei social media per la gestione delle emergenze: il caso dell’evento sismico del 2016”. Continua a leggere “L’analisi della comunicazione del sisma del 2016 nella tesi di Pietro Bontempi”