Soluzioni originali per comunicare il coronavirus (parte 2)

Soluzioni originali per comunicare il coronavirus (parte 2)

Proprio la settimana scorsa vi avevo segnalato alcuni esempi di comunicazione originale realizzata sui temi legati al coronavirus sia a livello istituzionale che di marketing e oggi voglio aggiungere altri video a questa raccolta.

Il primo è il corto realizzato da Angelo Libri con la partecipazione di Ricky Memphis dedicato al volontariato. Nel video, un uomo va dal dottore perché si è ritrovato strane macchie su tutto il corpo: è la “Voluntaria Onlus maculata”, replica il medico sicuro chiedendogli se non si sia sentito negli ultimi tempi più disponibile verso gli altri o se stia facendo volontariato. Non vado avanti con gli spoiler ma nel video trovate la diagnosi completa.

Se da una parte il coronavirus ci ha costretto a rimanere a casa, lontano dal lavoro, dai luoghi pubblici e dagli affetti, ha spinto tante persone a scendere in piazza e per le strade per dedicarsi agli altri, aderendo a forme di volontariato temporaneo, come le tante iniziative di consegna pasti, spesa o farmaci a domicilio oppure iscrivendosi ed entrando a far parte stabilmente di un’associazione di volontariato portando il proprio contributo alla comunità.

Di tutt’altro respiro il secondo video che vi suggerisco, ovvero l’interpretazione di Brad Pitt al Saturday Night Live dove imita il noto immunologo statunitense Anthony Fauci per fare un ironico “fact-checking” sulle ultime affermazioni del presidente Donald Trump. Fauci è stato poi ringraziato da Pitt (senza la maschera) “per la calma e la chiarezza che è riuscito a dare agli Stati Uniti in questo periodo snervante”. Gli Stati Uniti sono infatti il paese con il più alto numero dei contagi e di decessi mentre parallelamente il paese punta alla ripartenza e va verso la riapertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *