Che fine ha fatto la comunicazione di Immuni?

Che fine ha fatto la comunicazione di Immuni?

Dalla metà di giugno l’applicazione Immuni è disponibile e attiva in tutte le regioni italiane ed è stata scaricata su oltre 3,5 milioni di smartphone. Un numero decisamente basso se si pensa che per monitorare e ridurre la diffusione di nuovi contagi, si è parlato di numeri ben più alti che equivalgono a circa il 60% della popolazione. Continua a leggere “Che fine ha fatto la comunicazione di Immuni?”

Ecco Immuni, la app è ora disponibile per iOS e Android

Ecco Immuni, la app è ora disponibile per iOS e Android

Ne abbiamo parlato tanto e finalmente, da lunedì 1° giugno, è possibile scaricare “Immuni“, l’app promossa dal Ministero della Salute e realizzata da Bending Spoons, per il tracciamento dei contatti come ulteriore strumento per monitorare la diffusione del coronavirus nel nostro paese e aumentare la sicurezza in questa fase di ripresa delle attività. Continua a leggere “Ecco Immuni, la app è ora disponibile per iOS e Android”

Ecco “Immuni” la app italiana per tracciare i contagi da Coronavirus

Ecco “Immuni” la app italiana per tracciare i contagi da Coronavirus

Proprio ieri sul blog vi ho presentato la collaborazione tra Apple e Google per sviluppare un sistema di tracciamento dei contatti con persone risultate positive al virus e monitorare la diffusione del contagio. Questo sistema potrebbe arrivare presto sotto forma di app in Italia. Si chiama “Immuni”, l’applicazione sviluppata da Bending Spoons, società milanese primo sviluppatore per Ios in Europa, in collaborazione con il Centro Medico Santagostino (CMS), incaricata con un’ordinanza resa pubbliche nella serata di giovedì 16 aprile, dal commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 Domenico Arcuri. Con questo atto viene disposto la stipula del contratto che darà ufficialmente il via al processo di messa in funzione dell’app per la raccolta di informazioni utili al tracciamento dei contagi da coronavirus. Continua a leggere “Ecco “Immuni” la app italiana per tracciare i contagi da Coronavirus”