Polizia Locale e Social Network: l’esperienza “da copiare” dell’Emilia Romagna

Polizia Locale e Social Network: l’esperienza “da copiare” dell’Emilia Romagna

In occasione de “Le Giornate della Polizia Locale” che si sono svolte a Riccione dal 20 al 22 settembre, la Regione Emilia Romagna ha organizzato un panel dedicato ai social network per la polizia locale dal titolo: “Gli utilizzi possibili dei social network per la polizia locale: comunicazione, monitoraggio del territorio e strumento d’indagine”.Sono intervenuti Pierpaolo Marullo, Comandante della Polizia Locale di Riccione, Misano Adriatico e Coriano; Marco Luciani, Vice Commissario della Polizia Locale di Milano; Davide Golfieri, Commissario superiore della Polizia Locale dell’Unione Terre d’Argine e è stato moderato da Alessandro Scarpellini Comandante della Polizia Locale dell’Unione Rubicone e Mare.

Dal dibattito che si è sviluppato in questo evento sono emersi elementi, che vi riporto qui di seguito per punti, molto importanti e facilmente replicabili da altri comandi di Polizia Locale ancora offline e forse spaventati da questi strumenti di comunicazione.

Cosa possiamo imparare dalle polizie locali dell’Emilia Romagna? Vi spiego tutto nel mio ultimo articolo su Piano C, su Il Giornale della Protezione Civile!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *