Cambiamenti climatici: la strategia comunicativa del Guardian

Cambiamenti climatici: la strategia comunicativa del Guardian

I cambiamenti climatici sono il problema più importante e urgente che oggi dobbiamo affrontare. Siamo sempre più consapevoli che servono azioni immediate e coordinate da parte di governi, aziende ma anche da parte di ognuno di noi.

Nel nostro piccolo cosa possiamo fare? Ci possiamo, anzi dobbiamo, impegnare a ridurre l’uso della plastica, dalle bottigliette agli imballaggi o lasciando le nostre auto a casa per mezzi di trasporto pubblici e sostenibili. Ma conosciamo l’impatto delle nostre azioni sull’ambiente o le politiche attuate nel mondo? Ancora non del tutto (o forse una minima parte), per questo dobbiamo lavorare ancora di più sulla consapevolezza e conoscenza dell’emergenza climatica che stiamo vivendo. Proprio su questo elemento vi voglio segnalare l’iniziativa del Guardian, quotidiano inglese, proprio in merito alla crisi climatica. Il Guardian, infatti, ha scelto di impegnarsi per affrontare l’emergenza climatica sia a livello di giornalismo che di organizzazione.

Se a livello di azienda l’impegno è di raggiungere le zero emissioni entro il 2030, a livello giornalistico il Guardian ha messo a disposizione dei lettori notizie concrete e indipendenti sulla crisi climatica grazie ad un team specializzato di giornalisti e redattori dedicati da e in tutto il mondo. In più, il Guardian ha elaborato una guida di stile per i giornalisti sui termini da utilizzare che descrivono in modo più accurato la crisi ambientale e delle linee guida dedicate alle immagini da utilizzare per illustrare questa emergenza. Tutto questo con l’obiettivo di essere scientificamente precisi e comunicare ai lettori l’urgenza della crisi climatica che stiamo vivendo.

Questi i sei punti della guida di stile:

  • “climate emergency” or “climate crisis” to be used instead of “climate change”
  • “climate science denier” or “climate denier” to be used instead of “climate sceptic”
  • Use “global heating” not “global warming”
  • “greenhouse gas emissions” is preferred to “carbon emissions” or “carbon dioxide emissions”.
  • Use “wildlife”, not “biodiversity”
  • Use “fish populations” instead of “fish stocks”

Le linee guida per la scelta delle immagini nascono grazie alla collaborazione con l’organizzazione Climate Visuals che ha evidenziato come le immagini che definiscono i cambiamenti climatici modellano il modo in cui sono comprese e attuate. Basata sulla ricerca sociale internazionale in Europa e negli Stati Uniti, questa risorsa unica offre sette principi fondamentali per un’efficace comunicazione visiva, oltre a una biblioteca di immagini da cui attingere.

Questi i 7 principi fondamentali stilati da Climate Visuals per catalizzare un nuovo linguaggio visivo per i cambiamenti climatici:

Il sito web di Climate Visuals contiene una crescente libreria di fotografie per fornire ispirazione e guida a attivisti, editor di immagini e professionisti della comunicazione che selezionano immagini per comunicare i cambiamenti climatici. Tutte le immagini sono sottotitolate con una spiegazione di come si adattano ai sette principi Climate Visuals e perché funzionano. Ogni immagine è collegata alla sua fonte originale e molte sono disponibili per il download gratuito sotto licenze Creative Commons per l’uso in blog, articoli e campagne.

 

E voi cosa ne pensate? È una strada percorribile anche dalle testate italiane?

Link utili:

To take on climate change, we need to change our vocabulary à  https://www.theguardian.com/us-news/2018/dec/15/to-take-on-climate-change-we-need-to-change-our-vocabulary

Why the Guardian is changing the language it uses about the environment à https://www.theguardian.com/environment/2019/may/17/why-the-guardian-is-changing-the-language-it-uses-about-the-environment

The urgency of climate crisis needed robust new language to describe it à  https://www.theguardian.com/commentisfree/2019/jun/16/urgency-climate-crisis-robust-new-language-guardian-katharine-viner

‘It’s a crisis, not a change’: the six Guardian language changes on climate matters à https://www.theguardian.com/environment/2019/oct/16/guardian-language-changes-climate-environment

Today we pledge to give the climate crisis the attention it demands à  https://www.theguardian.com/environment/2019/oct/16/today-we-pledge-to-give-the-climate-crisis-the-attention-it-demands

Why we’re rethinking the images we use for our climate journalism à  https://www.theguardian.com/environment/2019/oct/18/guardian-climate-pledge-2019-images-pictures-guidelines

Climate Visuals collaboration with The Guardian à https://climatevisuals.org/blogs/climate-visuals-collaboration-guardian

 

Photo Credit: NASA/Kathryn Hansen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *