Facebook: Safety Check diventa una funzione permanente

Facebook: Safety Check diventa una funzione permanente

Dopo le quattro nuove funzioni introdotte a giugno, Facebook Safety Check continua a migliorarsi e diventa permanente. Nei prossimi giorni il Safety Check troverà infatti, spazio tra i preferiti di Facebook, consentendo così di controllare l’esistenza di situazioni di crisi nel mondo, ottenere informazioni ed eventualmente offrire aiuto.

Il Safety Check è stato lanciato da Facebook nel 2014, l’idea è nata dal terremoto che ha colpito il Giappone nel 2011 e dalla Disaster Message Board creata da un gruppo di ingegneri giapponesi di Facebook proprio per facilitare lo scambio di informazioni e le comunicazioni durante quell’emergenza.

safety-check-come-funzionaUn percorso di continua evoluzione che non si è mai fermato in questi anni dove da funzione da attivare solo in occasione di disastri naturali come terremoti, incendi, uragani è stato ampliato per gli attentati terroristici. Dal Nepal passando per Parigi, Nizza, senza dimenticare il terremoto che ha colpito il centro Italia un anno, fino ad arrivare al recente attacco terroristico su La Rambla a Barcellona.

Oggi finalmente Safety Check arriva a superare uno dei suoi limiti, il fatto l’attivazione dipendeva interamente da Facebook che sceglieva quando metterlo o meno in funzione (e che non gli ha impedito di ricevere critiche per questo). Ora Safety Check diventa permanente andando così a riconfermare la sua posizione di strumento essenziale nelle prime ore di una emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *