Twitter e le emergenze: un connubio super reattivo

Twitter e le emergenze: un connubio super reattivo

Twitter è il social network delle emergenze
Questa non è una frase retorica, ma è ormai un dato di fatto. Ogni volta che si verifica un evento critico, gli utenti Twitter si attivano producendo tantissimi tweets e facendo schizzare l’hashtag dell’evento in cima ai trend topic.
L’ultimo esempio si è verificato ieri quando è stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.9 con epicentro a Castelfiorentino (FI), avvertita in gran parte della Toscana.


In attesa del tweet di conferma di INGVTerremoti il feed di Twitter si è riempito di messaggi di persone che utilizzando l’hashtag #terremoto, scrivevano di aver sentito la scossa, in un moderno “Ho sentito il terremoto, ergo sum”.


In questo video realizzato da Alessandro Amato di INGV è ben chiaro come si animi Twitter.


Twitter è utilissimo per avere subito un colpo d’occhio su dove si sia verificato l’evento o come nel caso del terremoto capire fino a dove è stato avvertito. Nel caso del sisma del 24 agosto 2016, i tweets invece provenivano soprattutto dalle zone in cui era stato avvertito e non dai comuni dell’epicentro facendo fin da subito capire la gravità del terremoto che si era appena verificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *