XI Giornata di Protezione Civile a Sesto Fiorentino: tra social network, live e foto 360°

XI Giornata di Protezione Civile a Sesto Fiorentino: tra social network, live e foto 360°

Un grande evento di protezione civile quello che si è svolto lo scorso sabato 2 ottobre a Sesto Fiorentino (FI) per l’XI edizione della Giornata della Protezione Civile.
Oltre venti le associazioni e gli enti in piazza per sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione e la protezione civile.
Molta l’affluenza fin dalle prime ore per visitare gli oltre 20 stand di Enti e Associazioni che, tutti insieme, compongono il complesso e organizzato mondo della Protezione Civile.

Tantissimi i bambini che hanno partecipato all’iniziativa, attratti dal suono delle sirene, dall’opportunità di salire sulle moto della Polizia e dei Carabinieri o provare l’arrampicata sugli alberi con il CAI.
Il pomeriggio è stato dedicato poi alle esercitazioni pratiche, all’insegna della prevenzione dei rischi presenti sul territorio. La Racchetta ha simulato un incendio di sterpaglia spento grazie ai loro mezzi con moduli AIB ad alta pressione e potenti soffiatori. A seguire una grande simulazione di terremoto con scenari multipli e contemporanei: alla prima scossa, degli alunni presenti in Comune con i loro genitori, hanno messo in pratica quanto imparato nelle lezioni di Protezione Civile, mettendosi sotto i tavoli, sotto le arcate delle porte o vicino ai muri portanti con lo speaker che illustrava ogni singola azione per difendersi al meglio prima, durante e dopo una scossa sismica. Allo stesso tempo avveniva la chiamata di soccorso per alcuni bambini rimasti dentro al palazzo comunale, per una ragazza che dalla finestra urlava perché rimasta chiusa dentro e per delle persone incastrate sotto le macerie. Lo scenario quindi ha preso vita con l’arrivo delle ambulanze, dei mezzi dei Vigili del Fuoco, dell’unità cinofila e dei Nuclei SAF e NBCR dei VVF. Il pubblico ha potuto vedere i Vigili del Fuoco portare via le persone dall’edificio, mentre i cani da ricerca fiutavano e individuavano le persone sotto i cumuli di mattoni aiutati dalle termocamere VVF e altri pompieri si calavano dal secondo piano con manovre in corda per calare la ragazza in pericolo. I sanitari, accorsi in gran numero hanno potuto inscenare il triage e allestire un PMA – Posto Medico Avanzano con una tenda pneumatica. Tante sirene, decine di soccorritori e un gran da fare, il tutto coadiuvato da più voci narranti, per una simulazione completa e scenografica a tutto vantaggio degli spettatori che hanno potuto assistere in diretta e comprendere cosa significhi un terremoto e come ci si possa difendere al meglio.

L’intero evento è stato raccontato sui social network della protezione civile del Comune di Sesto Fiorentino attraverso l’hashtag #SestoProtCiv.  Nello specifico sono stati utilizzati gli account Facebook, Twitter e Instagram che sono stati aggiornati parallelamente adattando i contenuti alle caratteristiche di questi specifici canali. Non solo foto, ma dirette live su Facebook e video, anche nel nuovissimo formato a 360° grazie alla partnership di RICOH ITALIA che ha fornito la nuova telecamera THETA S.

La promozione dell’evento sui social network è iniziata il 19 settembre con un calendario quotidiano di aggiornamenti con il quale sono state raggiunte circa 8 mila persone solo su Facebook, che nella giornata dell’evento, grazie ai numerosi contenuti pubblicati, sono state circa 10 mila. Centinaia poi le interazioni, commenti, mi piace e condivisioni, e le visualizzazioni dei video in diretta. Per un totale di 18 post pubblicati su Facebook, oltre 22 tweets e 6 foto su Instagram.
Appuntamento al prossimo anno con la XII edizione che certamente sarà sempre più social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *