#socialProCiv: è online la consultazione pubblica

#socialProCiv: è online la consultazione pubblica

Dopo due anni di lavoro e di confronto è finalmente online il manifesto e la consultazione pubblica di #socialProCiv, il percorso di studio del Dipartimento della Protezione Civile sull’uso dei social network. Il percorso di #socialProciv è iniziato a Roma il 15 novembre 2013 con la giornata di studio “La protezione civile e i social media: comunicare il rischio e il rischio di comunicare” con l’obiettivo di individuare e condividere le buona pratiche in materia di comunicazione del rischio e in emergenza sulle tematiche di Protezione Civile. A questo è seguito il convegno al Festival del Volontariato di Lucca per arrivare alla giornata di studio a Nuoro del 29 ottobre 2014. Dopo questi momenti di pubblica condivisione è stato avviato un tavolo di lavoro che ha portato alla stesura di un manifesto, la policy interna ed esterna e le linee guida per la comunicazione del rischio e in emergenza da parte della Protezione Civile.

Da oggi, 8 giugno 2015, i documenti sono online ed è possibile contribuire a quella che sarà la versione definitiva della policy e delle linee guida.

Prima di buttarvi a consultare e commentare le policy e le linee guida, soffermatevi sul manifesto composto da dieci punti in cui sono dichiarati i principi di #socialProCiv. Di seguito i primi 4 punti:

1. #socialProCiv è una community aperta di soggetti che intendono fare comunicazione di protezione civile in ordinario e in emergenza sui social media in modo responsabile e confacente alla delicatezza del contesto in cui si opera […]  

2. Gli aderenti alla rete adottano un comune approccio comunicativo per consentire agli utenti di orientarsi sui social media in ordinario e in emergenza rispetto ai temi di protezione civile e di riconoscere le fonti di informazione che hanno sottoscritto il manifesto #socialProCiv.

3. Gli account che aderiscono alla rete #socialProCiv offrono una gestione trasparente e il più possibile omogenea dei vari profili social su cui operano, secondo le linee guida della rete.

4 Ogni aderente della rete #socialProCiv redige e pubblica una propria social media policy […]

E ora, dopo aver letto il manifesto, tocca a voi dare un contributo a #socialProCiv prendono parte alla consultazione pubblica e commentare le policy e le linee guida che sono state redatte dal tavolo di lavoro di #socialProCiv in questi mesi.

Possono partecipare alla consultazione tutte le istituzioni, gli enti, le organizzazioni di volontariato e i media operators che hanno esperienze nel campo della comunicazione di protezione civile e vogliono dare il proprio contributo ai documenti elaborati dal tavolo.

Tutti i contributi saranno valutati per una eventuale integrazione delle Policy e delle Linee guida e saranno date risposte per aree tematiche.

La consultazione sarà aperta fino all’8 luglio, dopo la quale seguirà la pubblicazione della prima versione dei documenti di #socialProCiv.

Che aspettate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *