Vaia: una start up per rinascere dopo la tempesta

Vaia: una start up per rinascere dopo la tempesta

Ho scoperto i protagonisti di questa intervista per caso, scorrendo un po’ annoiata le Stories di Instagram quando un particolare cubo in legno ha attirato la mia attenzione e ho deciso che dovevo saperne di più. Vaia è una start up creata da un gruppo di ragazzi che, come si legge sul loro sito, sono determinati a rimettere al centro l’ambiente e il territorio. I fondatori sono tre: Federico, Paolo e Giuseppe, ed è proprio quest’ultimo che ci parlerà del loro progetto.

Continua a leggere “Vaia: una start up per rinascere dopo la tempesta”

Cesvot: aperte le iscrizioni per il corso di formazione sui social media per il terzo settore

Cesvot: aperte le iscrizioni per il corso di formazione sui social media per il terzo settore

Sono aperte le iscrizioni per il corso formativo dedicato ai social media nel terzo settore organizzato dal Cesvot. L’obiettivo è quello di offrire, anche alle organizzazioni più piccole, strumenti e indicazioni per utilizzare i social media in modo efficace e consapevole, come elemento di crescita e affermazione della propria mission, come strumento per facilitare donazioni e raccolte fondi e coinvolgere i propri pubblici di riferimento in modo sempre più personalizzato. Continua a leggere “Cesvot: aperte le iscrizioni per il corso di formazione sui social media per il terzo settore”

Liferun: la modalità di Fortnite per salvare vite e conoscere la Croce Rossa

Liferun: la modalità di Fortnite per salvare vite e conoscere la Croce Rossa

Avete presente Fortnite, il videogioco di sopravvivenza sviluppato da Epic Games? Fortnite è un gioco multigiocatore dove vince chi riesce a sopravvivere, sconfiggendo (e uccidendo) tutti gli avversari. Ecco, grazie alla collaborazione con la Croce Rossa, a breve sarà introdotta una nuova modalità che trasforma i giocatori di Fortnite in soccorritori. L’obiettivo? Trasmettere un messaggio di sensibilizzazione ai più giovani e far capire le attività che svolge la Croce Rossa nelle aree di guerra. Continua a leggere “Liferun: la modalità di Fortnite per salvare vite e conoscere la Croce Rossa”

Safety bag? Prepariamola con Alexa

Safety bag? Prepariamola con Alexa

Quanti di voi hanno pronta in casa una safety bag? O almeno, sapete di cosa si tratta?

La safety bag è una vera e propria borsa con i materiali necessari ad affrontare i primi momenti dopo che si è verificata una emergenza da tenere a portata di mano in casa. Questa ci dovrebbe permettere di prepararci in anticipo e di essere sempre pronti in qualsiasi situazione di difficoltà che ci si presenta davanti. Nel momento in cui potremmo essere costretti a dovere lasciare casa, non dovremmo perdere tempo a cercare gli oggetti che ci servono, ma basterà prendere la nostra safety bag con gli oggetti necessari come medicinali salvavita, vestiti, cibo e molto altro e uscire. Continua a leggere “Safety bag? Prepariamola con Alexa”

Twitter, cosa ci combini?

Twitter, cosa ci combini?

Twitter è il social network dell’immediatezza, della comunicazione in tempo reale in soli 280 caratteri. Uno spazio dove è possibile comunicare con tutti, non soltanto con i propri follower, ma potenzialmente con un pubblico molto ampio grazie all’uso degli hashtag, dei trend topics (i temi più discussi in quel momento su Twitter) e delle menzioni di altri profili e utenti della piattaforma. E se non fosse più così? Continua a leggere “Twitter, cosa ci combini?”

Misurare i risultati: come, quando e perché

Misurare i risultati: come, quando e perché

Nei progetti di comunicazione la parte iniziale di studio, preparazione e definizione della strategia è fondamentale perché vi permette di gettare solide basi per la riuscita del progetto. In questo precedente articolo vi ho parlato degli elementi di pianificazione che non possono mancare: il piano di comunicazione, una social media policy e il piano editoriale.

Oggi però vi voglio parlare di un’altra fase cruciale del piano di comunicazione che il più delle volte mettiamo su carta ma che poi effettivamente non troviamo il tempo di concretizzare: la misurazione dei risultati. Continua a leggere “Misurare i risultati: come, quando e perché”